Cheloidi e Cicatrici Ipertrofiche

Dott. Roberto Sannito, specialista in Chirurgia Generale
foto-dottore

Le cicatrici ipertrofiche e i cheloidi sono il risultato di un alterata risposta della cute ad un trauma cutaneo di varia natura, (chimico, fisico, chirurgico, infettivo) oppure, ma solo in soggetti predisposti, di origine spontanea. I cheloidi si differenziano dalle prime per la maggiore invasività e la persistenza (il cheloide deborda sempre dalla lesione originaria iniziale).

Oggi comunque si sa che la differenza tra cicatrice ipertrofica e cheloide è notevole, non solo dal punto di vista clinico ma anche, soprattutto, istologico. I cheloidi, a differenza delle cicatrici ipertrofiche, possono insorgere dopo mesi dall'operazione e prediligono i lobi auricolari, le spalle e la regione presternale. Quando si sviluppano spontaneamente sono molto facilmente più dei cheloidi che cicatrici ipertrofiche.

Terapie

Trattamento Laser

La combinazione tra due laser porta al miglioramento progressivo del cheloide e della cicatrice ipertrofica, sia estetico che sintomatico. Scompare il rossore, si appiattiscono e si ammorbidiscono. I sintomi che spesso accompagnano queste cicatrici anomale sono prurito e bruciore ed anche questi scompaiono - possono essere necessarie piu' sedute a seconda della diagnosi.

Avvertenze per i pazienti: gli esiti del trattamento possono variare caso per caso. Per maggiori informazioni e chiarimenti contattaci gratuitamente.